Cartoteca storica ISMAR-Venezia

 

 

 

 
 
       
       

 

 

Progetto Biblioteca Studi Adriatici

 

Una collezione di carte antiche è stata ritrovata presso la sede ora in ristrutturazione dell'Istituto di Scienze Marine del CNR. Questo fondo cartografico, raccolto tra il 1933 e il 1945 dall’ex-Istituto di Studi Adriatici, comprende carte, vedute prospettiche, portolani e preziosi manoscritti ed inediti.

Su questo materiale è stato concordato un piano di lavoro con l’Università IUAV di Venezia il cui primo risultato è stato una mostra sull'evoluzione della cartografia dal titolo La mappa non è il territorio, aperta al pubblico nel 2013 e presentata all'EXPO VENICE AQUAE nel 2015.

Lo studio multidisciplinare avviato da ISMAR e IUAV ha tra i suoi scopi quello di offrire agli studiosi e al pubblico l’accesso interattivo al fondo cartografico e il collegamento con atlanti e risorse bibliotecarie esterne. Una selezione di carte e portolani riguardanti Venezia, la laguna e l’Adriatico è stata sottoposta a georeferenziazione e inserita nel quadro delle ricerche sull’evoluzione geomorfologica, ambientale e socioeconomica dell’area già in corso presso questi istituti.

Il lavoro  stato suddiviso in due fasi principali: la fase di acquisizione digitale e quella successiva di georeferenziazione delle carte acquisite.

Nel campo della Geomatica e della Cartografia storica, il problema della digitalizzazione è da sempre una questione aperta e di grande rilevanza; da anni l'Universitˆ IUAV di Venezia lavora su queste tematiche, analizzando e proponendo nuovi metodi e strumenti per acquisire il contenuto metrico, semantico e simbolico di una carta storica e per ridurre le deformazioni geometriche presenti su una mappa danneggiata dall'usura e dal tempo. Nella fase di acquisizione digitale  stato applicato il metodo fotogrammetrico alle carte in condizioni di conservazione critiche, integrato alle più tradizionali tecniche di digitalizzazione tramite scanner; nella fase di georeferenziazione, invece, sono stati applicati diversi modelli di trasformazione (globale o locale) a seconda della tipologia di carta e dello scopo finale di utilizzo della cartografia in analisi.

 

georeference

Fasi di riproduzione fotografica della carta d'Italia di Giandomenico Cassini, presso il laboratorio di fotogrammetria IUAV-Venezia.

 

Questa ricerca sottolinea l'importanza della cartografia storica per lo studio dell'evoluzione del territorio e per la sua pianificazione futura. Inoltre la rappresentazione del territorio in una mappa non è neutrale: è il risultato di interpretazioni e scelte fatte dal disegnatore (cartografo); è il prodotto di convenzioni e scelte di stile dipendenti dal periodo storico specifico in cui la mappa è contestualizzata. La mancanza di una codifica genera una varietà di linguaggi, ma l'importanza individuale dei documenti rimane fondamentale per lo studio e l'interpretazione dell'attuale morfologia del territorio.

Questo progetto è ampiamente descritto negli articoli scaricabili a fondo pagina.

ELENCO CARTE STORICHE VISIBILI NELLA MAPPA

 

Le Golfe de Venise. Avec ses Principaux Caps, Promontoires, et Ports de Mer- 1693

Stampa ad incisione su rame con contorni colorati a mano su carta, mm 565 x 745. 1693. Incisore: Nicolas Sanson (Abbeville, 20.12.1600 – Parigi, 7.7.1667). Editore: Alexis - Hubert Jaillot (1632-3 Nov. 1712) .

 

Dominium Venetum - 1729

Dominium Venetum cum adjacentibus Mediolan. Mantuano, Mutinensi, Mirandolano, Parmensi, Placentino Ducatibus nova Delineatione ab oculos positum à T. Conr. Lotter, Geogr. Aug. V. Cu[m] Grat. et Prus. S.R.I. Vicariat[us], in partib[us] Rheni, Sveviae, et Juris Franconici.

 

     

Corso Generale delle Acque Fra Adige, la R. Strada da Venezia a Treviso, i Monti ed il Mare - c.a. 1800

 

Corso Generale delle Acque Fra Adige, la R. Strada da Venezia a Treviso, i Monti ed il Mare.

Pietro Zuliani incisore.

 

Carta Topografica Militare della Laguna di Venezia - 1811

Carta rilevata negli anni 1809-10-11 dal Capitano Augusto Denaix.

     

Dettaglio della Carta Topografica Militare della Laguna di Venezia - 1811

Dettaglio su Venezia e Lidi della Carta Topografica Militare della Laguna di Venezia rilevata negli anni 1809-10-11 dal Capitano Augusto Denaix.

 

 

 

Mappa Generale delle Lagune di venezia - 1818

Mappa basata sul rilievo dell'Ing. Lessan (1815). Modificata e colorata a mano dopo lo scioglimento del Regno d'Italia napoleonico dai tecnici dell'Impero Asburgico (Venezia, 28 Febbraio 1818).

     

Mappa generale delle lagune di Venezia - post 1818 (a colori)

Mappa basata sul rilievo dell'Ing. Lessan (1815). Modificata e colorata a mano dopo lo scioglimento del Regno d'Italia napoleonico dai tecnici dell'Impero Asburgico.

 

La Laguna di Venezia. Atlante Secondo - 1844

Mappa generale della Laguna di Venezia, tracciata da Antonio De Bernardi nel 1843-44 sul rilievo originale di Angelo Emo del 1763. Pubblicata nell'Atlante Secondo della Monografia della Laguna, 1933.

 
     

Carta Idrografica della Laguna di Venezia - 1897

Carta Idrografica della Laguna di Venezia 1:75.000. Officine Grafiche Carlo Ferrari.

 

 

Mappa topografica dei collegamenti tra Venezia e la terraferma - 1900

Mappa topografica di Venezia e dei suoi collegamenti con Mestre e Marghera. In questa carta è tracciato il primo acquedotto di Venezia del 1884.

     

La Laguna di Venezia. Atlante Terzo - 1901

Carta Topografica Idrografica  della Laguna di Venezia e del Litorale compreso tra l'Adige e il SIle (1897-1901). Atlante Terzo allegato alla Monografia "La Laguna di Venezia", 1933.

 

Topografia della Provincia di Venezia - 1904

Carta Topografica della Provincia di Venezia in scala 1:500.000.

     

Pianta Topografica della laguna, de' lidi e de' fiumi principali del Dominio Veneto

Pianta Topografica della laguna, de' lidi e de' fiumi principali del Dominio Veneto delineata ad uso del Magistrato Ecc.mo alle Acque da Stefano Codroipo Publ.o Perito

 

Carta topografica della Laguna di Venezia.Atlante Quinto - 1931

Carta topografica alla scala 1:25000 rilevata dall'Istituto Geografico Militare (1930-31), allegata alla monografia "La Laguna di Venezia" coordinata da Giovanni Magrini (1930-1950).

     

Localizzazione della Palazzina della Biblioteca

 

 

 

ULTERIORI MAPPE

 

In aggiunta alla mappa contenente le carte storiche sopra elencate, sono state realizzate altre mappe che raccolgono carte storiche di aree differenti:

 

 

CONSULTAZIONE CARTE E TESTI                        BSA - Site

 

ISMAR ha predisposto un portale web aperto a tutti per divulgare le mappe e libri della Biblioteca degli Studi Adriatici dove è possibile consultare più di 700 volumi in formato pdf e le cartografie storiche ad alta risoluzione. Il numero delle carte e volumi disponibile nel sito sono destinate ad aumentare.

Sul portale cartografico di ISMAR è possibile vedere la collezione completa di carte georeferite e relativi metadati riguardanti non solo la laguna di Venezia ma anche l'Adriatico ed altro. Sul portale è presente anche uno SWIPE tool che vi permetterà di confrontare facilmente due mappe tra di loro per vederne le differenze.

Le mappe originali sono state ritrovate all'interno della Palazzina situata in riva Sette Martiri a Venezia ed ora sono conservate in parte al suo interno e in parte nell'archivio dell'università IUAV.

 

 

LINK UTILI

                                                                                  

3D digitization and web publishing

of an ISMAR Cartographic Heritage

 
Articolo in lingua inglese che descrive il procedimento di informatizzazione delle carte ritrovate:
Recently a collection of ancient maps was found in the Institute of Marine Sciences of CNR in Venice. The collection includes maps, perspective views, pilot books and ancient manuscripts: this work took into account a selection of maps and documents representing the Venice Lagoon and the Adriatic coast...

Luigi Ferdinando Marsili

 

Articolo su Luigi Ferdinando Marsili: militare, diplomatico e scienziato al servizio dell’imperatore e di sé stesso e il suo contributo all’approfondimento

delle conoscenze dell’assetto fisico del territorio
tra l’Adriatico e il basso Danubio. Le collezioni
cartografiche dell’Istituto di Scienze Marine del CNR
articolo asita

Le mappe e i portolani dell'Istituto di Studi Adriatici: valorizzazione di un patrimonio storico per la ricerca e la divulgazione.

 

A collection of ancient maps was found in a Venice complex of buildings owned by the Institute of Marine Sciences of the CNR, now under restoration. These materials, collected between 1933 and 1945 by the former Istituto di Studi Adriatici, includes maps, perspective views, pilot books and valuable and unpublished manuscripts....