Sedimentologia della laguna

 

 

 
 
       
       

 

È descritta in questa mappa la composizione superficiale del fondo lagunare in base alla granulometria dei sedimenti, ricostruita con campionamenti effettuati in tre periodi differenti (anni 70, 80 e 90) rielaborati rispettivamente dal Dipartimento di Scienze Ambientali dell’Università di Ca’ Foscari, CNR ISMAR e Magistrato alle Acque.

 

Per ogni periodo di studio, sono riportate:

  • le stazioni di campionamento con l’analisi puntuale della granulometria del campione superficiale prelevato
  • mappe che rappresentano l’interpolazione dei dati puntuali

Il metodo per la classificazione utilizzato è quello del triangolo di Shepard, che classifica i campioni di sedimento in base alla dimensione dei granuli di cui è composto in percentuale (sabbia: granuli con diametro compreso tra 2000 µm e 63 µm; silt (limo): tra 63 µm e 4 µm e argilla <4 µm).

Distribuzione dei campioni secondo la classificazione di Shepard. I campioni sono rappresentati in distribuzioni areali nella mappa

 

Come usare la mappa

Interrogando con la “i” il livello delle stazioni, è possibile visualizzare le percentuali medie delle tre componenti granulometriche (sabbia, silt e argilla) di ogni campione di sedimento.

 

Pagine dell'atlante-libro correlate all'argomento

Tavola 8 - Sedimenti superficiali: la classificazione granulometrica